lunedì 30 giugno 2014

Analisi dei rendiconti di Zona 7 degli anni 2012 - 2014

 All'ordine del giorno della Commissione Istruttoria Nr 10 Bilancio a termine del 26 giugno scorso, ci sono stati le comunicazioni del Presidente, l'intervento del Dott. Chirico del nostro settore 7 e l'analisi dei rendiconti degli anni 2012 - 2014.

1) Comunicazioni del Presidente

Il Presidente Conconi comunica la presenza di una telecamera attiva e pertanto informa i presenti che la seduta di commissione verrà registrata. Comunica inoltre le ragioni che hanno portato alla convocazione della commissione in un orario poco agevole ed usuale.
Il Presidente condivide con i presenti il calendario delle prossime sedute della commissione Bilancio come segue:

•    entro luglio esaminare le proposte del consigliere Ciampitti inerenti le linee guida e del vice presidente De Chirico e di chiunque altro presenterà ulteriori proposte e discutere quindi;
•    entro settembre confrontarci sulla proposta di sperimentazione del Bilancio partecipativo in seguito alla Delibera del Consiglio Comunale;
•    da settembre in avanti – a seconda delle disponibilità – organizzare una commissione con l'Assessore Balzani.

Il Presidente Conconi chiede ai presenti dei suggerimenti in merito alle tematiche che vorrebbero trattare con l’Assessore. Infine chiede se la Commissione vuole adottare, come fanno in altre commissioni istruttorie, il metodo dell’approvazione del verbale della seduta precedente.

Interviene il Consigliere Ciampitti affermando che per quanto riguarda il Bilancio partecipativo, chiede se il Comune stesso possa informare sulle priorità per la città, come distribuire i fondi, una strategia collettiva per individuare i temi e progetti prioritari. Concorda sull'approvazione dei verbali.

Il Consigliere Coscelli prende la parola e sostiene che non dev'essere il Comune a dare delle indicazioni e che proprio in prospettiva del decentramento, deve indicare le linee guida per l'attribuzione dei fondi. Ribadisce che la funzione della commissione è di controllare che le risorse allocate siano distribuite in modo corretto.

Interviene la Consigliera Fabbri ed espone il suo parere favorevole sull'approvazione dei verbali. Per quanto concerne l’incontro con l’Assessore crede che sia opportuno chiedere un aggiornamento all'Assessore sulla situazione di Milano, i costi, la destinazione in base alla nuova suddivisione della città in previsione della città Metropolitana.

Il Consigliere Ciampitti interviene sostenendo che il Consiglio Comunale dovrebbe dare delle indicazioni di supporto per il Bilancio partecipativo e ricorda che ogni consigliere può proporre delle delibere e chiedere delle delucidazioni sugli atti.

Il Consigliere Cantale ricorda che ad inizio mandato doveva esserci una commissione con l'ex Assessore Tabacci. In occasione di un eventuale incontro con l’Assessore Balzani afferma che vorrebbe sapere dove siamo arrivati con l'amministrazione precedente e dove si vuole arrivare con l'attuale amministrazione con i vari servizi, come possiamo concorrere al raggiungimento degli obiettivi Comunali e crede che sarebbe utile chiedere quali sono le priorità da oggi a fine mandato. Infine sostiene che per i cittadini le priorità siano altre e non il bilancio partecipato.

Interviene il Presidente Conconi chiudendo il primo punto all’ordine del giorno e rammenta ai presenti dove fossimo arrivati durante la scorsa Commissione con l’analisi delle rendicontazioni e ricorda molto brevemente le conclusioni alle quali fossimo giunti.
Il Presidente informa inoltre che a differenza della scorsa analisi e di quella che faremo a breve esclusivamente sui fondi deliberati dal Consiglio, ascolteremo adesso il Direttore di Settore che ci illustrerà dei costi che il Comune sostiene per la Zona 7 e di altre spese che il settore sostiene senza l’approvazione Consiliare.

2) Intervento del Dott. Chirico

Interviene il Direttore di Settore, Dott. Chirico per informare i Consiglieri quali sono le componenti dei costi e ricavi del Consiglio di Zona.
Introduce gli strumenti dei Contributi, fondi MAAP e COSAP.
Non c'è ancora il bilancio di previsione del 2014 perché non è ancora stato approvato ma abbiamo il consuntivo della zona del 2013 e 2012.

Informa che esiste un importo di 30.000 euro su un conto intestato al Direttore di settore per gli interventi di Piccola Manutenzione Ordinaria ed afferma che l'anno scorso è stata speso l’intera cifra disponibile.

Vi sono inoltre 31.000€ per i CAAM e 178.000€ per i Centri di Aggregazione Giovanile.

Gli Utili di Zona finiscono nell'unico Bilancio del Comune di Milano e vanno a finanziare l'intera spesa della città. La voce più importante di entrata della Zona è rappresentata dai proventi per le concessioni degli spazi comunali e dal canone riscosso per l’utilizzo delle particelle ortive - oltre i 50.000€ -  (500 particelle ortive per 30/35 mila euro l'anno). La rimanenza per i rimborsi che si riscuotono dai privati tramite le concessioni.

I costi standard del personale di circa 971 mila euro. Quelli per le indennità dei Consiglieri e del Presidente sono di circa 275 mila euro.

I costi per la civica stamperia ammontano a 6.000 euro circa l'anno mentre quelli per la cancelleria e la carta a 1.000 euro.

Interviene il Consigliere Ciampitti dicendo che i documenti che si analizzano in commissione bilancio dovrebbero essere distribuiti prima della convocazione della commissione stessa. Chiede se è possibile di avere una struttura e descrizione dei dati di bilancio più semplice e leggibile.

Il Presidente Conconi risponde che i documenti sono gli stessi della Commissione precedente mandati in formato digitale via email e sono contenuti nel raccoglitore della Commissione stessa presso gli Uffici che è sempre visionabile.

Il vice Presidente chiede informazioni su alcune voci previsionali al Direttore di Settore.

3) Analisi rendiconti anni 2012 – 2014

Esaurito il secondo punto all’ordine del giorno, il Presidente cede la parola al Dott. Beretta che illustra la presentazione e l’analisi da lui redatte sui contributi e fondi MAAP deliberati dal Consiglio di Zona.

Il Presidente Conconi evidenzia alcuni dati che emergono dalla presentazione ed in particolare segnala la differenza dei contributi ricevuti tra le scuole. Suggerisce inoltre che sarebbe interessante porre all’attenzione della Presidente Labate questo dato e che sarebbe utile porlo all’attenzione dell’intera Commissione scuola per un confronto sul tema.

Il vice Presidente De Chirico chiede come mai con ci sono i Presidenti delle varie Commissioni perché ritiene importante che vengano a conoscenza dei dati illustrati.

La Consigliera Fabbri prende la parola per ricordare che ogni Presidente di Commissione ha un rendiconto personale dei contributi e dei fondi MAAP erogati negli anni. Inoltre sul raffronto tra scuole afferma che la capacità progettuale delle singole scuole sono in capo al corpo docente.

Interviene il Consigliere Ciampitti per complimentarsi con il Dott. Beretta per il lavoro svolto nell'aggregazione dei dati e della presentazione.

Il Consigliere Cantale chiede di fare uno sforzo aggiuntivo nel rendere visibile dei risultati conseguiti dalla sponsorizzazione dei progetti e della conseguente partecipazione.

Il Consigliere Coscelli non concorda di valutare i progetti in base alla partecipazione ma piuttosto sulla valutazione della qualità progettuale.

La Consigliera Tagliaferri prende la parola ed afferma che si trova d’accordo con il Consigliere Coscelli. La valutazione sui progetti non può essere fatta solo sul successo partecipativo.

Ringraziando il Direttore di Settore ed il Dott. Beretta per il lavoro svolto e la collaborazione, il Presidente Conconi dichiara conclusa la seduta di commissione alle ore 21.15.

venerdì 27 giugno 2014

Revisione del Piano dei Servizi in Zona 7 e ridestinazione di Piazza d'Armi

La Commissione Istruttoria Nr 04 Edilizia, Urbanistica ed Antimafia del 24 giugno ha trattato l'avanzamento dei lavori sulla revisione del Piano dei Servizi e la presentazione della Conferenza "Progetti per Milano. Idee per la città dalla ridestinazione delle caserme e delle aree militari" relativa a Piazza d'Armi.

Revisione del Piano dei Servizi:

Verrà distribuito, tra i consiglieri che si sono resi disponibili a collaborare, l'elenco delle vie su 4 zone per l'integrazione dei dati.

Ridestinazione di Piazza d'Armi:

Fare una lettura dell'area storeografica. La volontà non è quella di creare un nuovo progetto ma mettere a conoscenza la cittadinanza sulle informazioni storiche ed evolutive della piazza.

lunedì 23 giugno 2014

I teatri dietro le quinte: "I Teatri raccontano la Zona 7"

La Commissione Istruttoria Nr 02 Cultura del 19 giugno trattava il progetto per la valorizzazione della memoria dei quartieri attraverso i teatri di zona. Progetto intitolato "I teatri dietro le quinte: I Teatri raccontano la Zona 7". Spettacoli ad ingresso gratuito che rientrano nel progetto del Consiglio di Zona 7.

La discussione in merito al progetto ha visto l'intervento dei rappresentati dei teatri di zona;

Anna Battaglia, Teatro Caboto:
progetto su una stagione completa da fine settembre a giugno. L'offerta proposta è variegata, un lavoro fatto sul territorio come teatro di quartiere. Rassegna milanese con protagonisti i cittadini di quartiere. Per la valorizzazione storica del quartiere si è pensato di realizzare uno spettacolo in milanese, con una compagnia esterna che propone spettacoli esclusivamente in dialetto milanese.
Lo spettacolo sarà pomeridiano alle ore 16, un open day coinvolgendo direttamente gli spettatori. A concludere un buffet.

Francesco Zanni, Spazio Teatro 89:
sarà riproposta una rassegna musicale dello scorso anno che ha avuto successo. Coinvolgendo 9 gruppi della zona di Baggio. L'anno scorso hanno avuto un'affluenza di 600 spettatori. Serate tra ottobre e novembre.

Per il Teatro Rosetum non era presente un rappresentante, comunque la loro proposta riguarda un concerto e iniziative con la "Nuova Orchestra Rosetum".

In seguito alla discussione, la Commissione propone di concedere per ogni singolo progetto 2.500 euro di fondi MAAP.

sabato 21 giugno 2014

Feste e schiamazzi al Parco di Trenno

Nella Commissione Istruttoria Mobilità, Ambiente e Parchi dell'ovest del 18 giugno scorso, sono state analizzate alcune problematiche relative alla frequentazione del Parco di Trenno, con la presenza del Dott. M. Di Pace del Settore Zona 7 per la manutenzione del verde.

Durante la discussione è stata segnalata la problematica relativa al taglio dei rami di piante da frutto, per una "raccolta" più agevole dei frutti, da parte dei frequentatori assidui del weekend.

Sempre durante i weekend si registrano problemi di ordine pubblico per le feste e schiamazzi durante la notte.

Un cittadino presente alla Commissione lamenta del mancato rispetto di legare i cani al guinzaglio.

Viene segnalato che rispetto agli anni precedenti, dall'anno scorso i problemi di ordine pubblico sono stati mitigati.

mercoledì 18 giugno 2014

martedì 17 giugno 2014

lunedì 16 giugno 2014

Riattivato il centro di accoglienza per cittadini siriani presso la ex-scuola di Via Fratelli Zoia

Il Presidente del Consiglio di Zona 7, Fabrizio Tellini, e il Presidente della Commissione Diritti e Politiche Sociali, Lorenzo Boati comunicano che nei prossimi giorni, presso la ex-scuola di Via Fratelli Zoia, potrebbe essere temporaneamente riattivato il centro di accoglienza per cittadini siriani.

Purtroppo l'emergenza sta continuando in modo importante e le strutture attualmente utilizzate dal Comune di Milano non sono più sufficienti per gestire adeguatamente la situazione.

Prossimamente sarà comunque convocato presso il consiglio di zona l'incontro pubblico per avviare il percorso di condivisione sul futuro e definitivo utilizzo della struttura.

mercoledì 11 giugno 2014

Esame della proposta dei residenti sulla viabilità di Piazza Irnerio

All'ordine del giorno della Commissione Istruttoria Mobilità, Ambiente e Parchi dell'ovest del 9 giugno 2014, vi era l'esame della proposta dei residenti sulla viabilità di Piazza Irnerio:

I cittadini presenti comunicano che la precedente proposta del Consiglio di Zona deliberata, andrebbe a togliere 5 posteggi per lato del parco di Piazza Irnerio.
Il progetto proposto dai cittadini con la consulenza gratuita di ACMA (Centro Italiano di Architettura di Milano), regolamenta i parcheggi e mantiene la piazza chiusa. Infine, i cittadini sostengono che per le strade urbane non di scorrimento, non esiste un calibro minimo di misure che regolamentano i sensi unici.

La nuova proposta verrà condivisa con gli uffici competenti per rivedere correttamente la delibera precedente.

Post più popolari